Stiched with Love!

Buonasera a tutti!
come procede dalle vostre parti? io sono seduto al Mc con Ale e abbiamo colto l’occasione per fare delle bellissime chiacchiere assieme e lei ci ha scritto un racconto specialissimo ispirato alla mia creazione di oggi, buona lettura.

“Tilda non aveva comprato il televisore.
Erano gli anni in cui il televisore era uscito da poco nei negozi, la gente si metteva a guardare quel susseguirsi di immagini in bianco e nero dalle vetrine o a casa del vicino che già lo aveva nel proprio salotto, accanto al servizio da tè, quello buono.
Erano gli anni in cui se avevi il televisore eri informato davvero, eri quello che viaggiava più di chi a 12 anni faceva i chilometri a piedi per andare alla scuola serale dopo aver finito il turno nella fabbrica di portafiammiferi in latta.
Erano gli anni in cui sembrava di avere il controllo del mondo premendo un pulsante del telecomando.
Erano gli anni in cui dopo il Carosello si spegneva il televisore e si spegneva la giornata.
Erano gli anni in cui si cominciava a diffondere l’idea che le pubblicità erano troppo convincenti per poter essere ignorate e che ciò che era fatto in serie era geniale e perfetto.

Erano gli anni in cui Tilda non aveva comprato il televisore.

Mentre i riflessi dei televisori del vicinato bussavano con luce insistente e intermittente sui vetri delle finestre, Tilda buttava l’occhio un po più in là e spiava con poca curiosità quel garbuglio di immagini in bianco e nero. 
Tilda viveva a colori, non capiva che emozione si potesse provare nello stare seduti a guardare senza poter fare nulla, le dava un senso di impotenza.
A Tilda piaceva annusare la seta, sfregare l’indice e il pollice sui velluti verdi.

Tilda non aveva comprato il televisore.

Tilda aveva la macchina da cucire. A lei piaceva prendere due pezzi di stoffa che non avevano nulla a che vedere l’uno con l’altro e farne una cosa sola. Le piaceva che una seta sbruffona rosso lacca ed un cotone grezzo color senape che non si sarebbero mai presi in cosiderazione potessero diventare una cosa sola, un’unica, meravigliosa cosa sola, anche se apparente senza alcun utilizzo. Erano due pezzi di stoffa uniti da un tratteggio di filo economico, non servivano a raccontare cosa succedesse in Medioriente, non servivano ad illustrarti tutti gli utilizzi della nuova caffettiera sul mercato, non servivano ad inculcarti in testa il motivetto Orzobimbobimbumbam da canticchiare con gli altri per vantarti di averlo sentito in tv. 

Tilda non aveva comprato il televisore ma Tilda quando si rompeva qualcosa non ne comprava una nuova, lei era abituata ad aggiustarla con un filo economico ed era abituata a far vivere per sempre felici e contenti una seta sbruffona rosso lacca ed un cotone grezzo color senape che non si sarebbero mai presi in considerazione. “


Ho colorato questo bellissimo timbro della magnolia con i distress markers e l’ho abbellito con del frantage bianco e delle timbrate di un timbro Tim Holtz.
Le carte come sempre sono tutte della Maja Design, e la forma è stata ricavata da una fustella Sizzix.
Il manichino è un timbro che ho preso in america (ormai due anni fa) per due lire, e faceva parte di un set che conteneva anche i sentiments che ho usato.
i fiori sono wild orchid e anche stavolta ho la lista dei codici così potete fare un ottimo shopping compulsivo:

MKX-091      20 MIXED WHITE/CREAM TONE MULBERRY PAPER TRELLIS ROSES
MKX-310      MIXED MULBERRY PAPER FLOWERS
GST-021     50 DEEP IVORY HIP ROSEBUDS
MKX-310      MIXED MULBERRY PAPER FLOWERS

le fustellate dietro ai fiori sono una fustella della magnolia che adoro e trovo davvero versatile e perfetta per qualsiasi card.
spero che la mia card vi sia piaciuta,
vi abbraccio forte,
sempre vostro Alberto
Annunci

4 pensieri su “Stiched with Love!

  1. Questo post mi ha fatto capire che passo troppo tempo davanti al pc e poco al mio tavolo di lavoro… Quindi ti lascio..
    So che questa card e' stata fatta per tua zia; ) ma nel caso in cui volessi nuovamente ricolorare questo timbro.. Beh ti ricordo che mi sto dando al cucito creativo e… Beh… Il resto te lo dico a voce;)
    Ti abbraccio
    Mir

    Mi piace

  2. … erano gli anni in cui il telecomando ancora non esisteva… Alberto devi dire ad Ale che mi ha suscitato una mare di tenerezza… avete una vita davanti… un pezzo della mia è gia volato oltre…
    ciao ragazzi… da una che è ragazza nel cuore.
    xoxoxo Lalla… ma sempre assolutamente Eulaia

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...